25 Aprile

La resistenza, la liberazione, la memoria

DSC_0479
2

Via XVI Giugno


Il XVI giugno 1944, con l’arrivo in città delle truppe alleate, Foligno fu liberata dai nazifascisti. Soldati inglesi, indiani, pakistani e i giovani partigiani della 4° Brigata Garibaldi posero fine all’occupazione. Dopo quattro anni di guerra, dieci mesi di lotta partigiana e trentasei bombardamenti pesanti che  produssero 140 vittime e la distruzione del 50% del patrimonio edilizio cittadino, anche per Foligno arrivò il momento della Liberazione.


I giovani partigiani folignati avevano cominciato ad organizzarsi già alla fine dell’estate del 1943;  la cascina “Radicosa” nel fosso sottostante Cupoli era divenuto nell’ottobre 1943 la sede della Brigata Garibaldi. La IV Brigata Garibaldi tra novembre e dicembre 1943 mette in atto numerose azioni di guerriglia: vengono attaccati e disarmati i presidi della Guardia Nazionale Repubblicana e diverse caserme dei carabinieri. Gli scontri sulle montagne del folignate si fanno sempre più frequenti. Il 5 febbraio 1944 si tenne a Foligno una conferenza militare dei C.N.L (Comitati Nazionali di Liberazione). Con i rappresentanti dei C.N.L si riuniscono alcuni comandanti partigiani di Foligno. Nello stesso mese rastrellamenti a tenaglia degli occupanti avevano circondato tutta l’area montana dove operavano i partigiani, avevano chiuso in cerchio le popolazioni di Scopoli, Casale, Vallelupo, Cancelli, Civitella, Acqua Santo Stefano, Rasiglia e la cascina Radicosa. I giovani partigiani Augusto Bizzarri, Franco Pizzoni, Franco Santocchia, a guardia della cascina, furono catturati; la Brigata Garibaldi si era intanto trasferita sull’Altipiano. Dal 17 aprile 1944, per tre lunghissime settimane, le forze tedesche e fasciste rastrellano a tenaglia le zone montane; nelle frazioni di Colle Croce, Mosciano, Serre e Sorifa unità SS tedesche massacrano circa ventiquattro civili.


Quando il 16 giugno le truppe alleate entrano a Foligno, trovano gli edifici pubblici già occupati dai partigiani.

admin • 20 aprile 2015


Next Post

Comments

  1. removalists sydney to melbourne 17 giugno 2015 - 04:58 Reply

    I have been browsing online greater than three hours as of late, yet I never discovered any fascinating article like yours. It is pretty value sufficient for me. In my view, if all webmasters and bloggers made good content material as you probably did, the web will likely be a lot more useful than ever before.|

  2. removalist sydney 18 giugno 2015 - 05:55 Reply

    It’s appropriate time to make some plans for the longer term and it is time to be happy. I’ve learn this post and if I may I wish to suggest you few interesting things or suggestions. Maybe you could write next articles relating to this article. I wish to read more issues about it!|

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *