25 Aprile

La resistenza, la liberazione, la memoria

DSC_0535
6

Mario Tradardi


Nato a Foligno il 10 giugno del 1908 ricoprì l’incarico di capo della Procura dell’Aquila; qui conobbe e divenne amico del magistrato Pasquale Colagrande, ucciso dai fascisti repubblichini a Ferrara nel dicembre del 1943. Il fatto  turbò a tal punto Tradardi che entrò nelle fila dei partigiani del Gruppo “Maiella”, benché fosse padre di cinque figli. Contribuì alla liberazione dell’Aquila e partecipò poi attivamente alla guerra di Liberazione del Nord in veste di capitano di una delle formazioni di volontari della Maiella. Morì a Brisighella, vicino Ravenna mentre tentava l’assalto a Monte Mauro dove si erano arroccati i tedeschi. Nel 1994 l’Aquila gli ha intitolato sia una via, via Mario Tradardi, sia  la Sala grande delle udienze del Tribunale.

admin • 21 aprile 2015


Previous Post

Next Post

Comments

  1. facebook 4 novembre 2015 - 02:03 Reply

    Hi my friend! I wish to say that this post is amazing, nice written and include almost all important infos. I’d like to look more posts like this.

  2. facebook catskillmtns 4 novembre 2015 - 08:07 Reply

    you are in point of fact a good webmaster. The web site loading pace is amazing. It seems that you are doing any unique trick. Moreover, The contents are masterpiece. you’ve done a wonderful process on this matter!

  3. yahoo 5 novembre 2015 - 15:51 Reply

    you’re in reality a excellent webmaster. The site loading pace is amazing. It sort of feels that you’re doing any distinctive trick. Furthermore, The contents are masterpiece. you’ve performed a wonderful task in this topic!

  4. google 8 novembre 2015 - 15:21 Reply

    Very interesting information!Perfect just what I was searching for!

  5. facebook 9 novembre 2015 - 20:54 Reply

    I was reading through some of your posts on this site and I believe this web site is rattling instructive! Continue posting .

  6. LindsyTBarte 29 febbraio 2016 - 09:20 Reply

    Great delivery. Great arguments. Keep up the good spirit.

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *