25 Aprile

La resistenza, la liberazione, la memoria

Principale

Eraclio Capannini, partigiano


Giovane studente dell’Istituto Industriale di Foligno, nato a Jesi l’ 8 gennaio 1924,  nel novembre del 1943, a soli 19 anni, entrò a far parte della formazione partigiana che diede vita alla V Brigata Garibaldi, operante nell’anconetano. Nominato capo di stato maggiore, tra il gennaio e l’aprile del 1944 partecipò a numerose azioni contro i nazifascisti, fu l’artefice, con i suoi uomini, del sabotaggio dello stabilimento Snia Viscosa di Arcevia che in tal modo non potè più produrre per i nazisti. Fu catturato a seguito di un massiccio rastrellamento insieme ai suoi compagni, il 4 maggio del 1944; il giorno seguente, il 5 maggio, fu  ucciso lasciando un commovente messaggio ai suoi genitori su un foglio di carta trovato in terra.

admin • 21 aprile 2015


Previous Post

Next Post

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *